Claudia Cernigoi: una vita tra minacce e querele

febbraio 24, 2013

Claudia Cernigoi, ricercatrice storica e antifascista, autrice di “Operazione foibe tra storia e mito”, racconta in questo documento – testimonianza quello che le è successo dopo la pubblicazione dei suoi testi, basati su un serio lavoro di ricerca storica basato sulla consultazione di documenti e nella ricerca dei testimoni diretti dei fatti. È una testimonianza che racconta gli insulti, le minacce, le querele che ha dovuto subire in questi ultimi anni.  È stata anche cancellata da Wikipedia, (“non è che sia un dramma, vista la poca attendibilità dei suoi articoli”: questa è la pagina delle motivazioni), dopo un martellamento informatico da parte degli stessi autori delle minacce da lei subite. La testimonianza termina con queste parole:

Chiudo qui questo dossier che avrei preferito non dovere scrivere ma che ho redatto per un motivo di autodifesa: rendere note le persecuzioni e le minacce a cui si è sottoposti spesso evita che la situazione degeneri. Per questo motivo ho intenzione di diffonderlo il più possibile, e scusate se per una volta ho parlato tanto di me.

Il testo

La recensione di Wu Ming al libro “Operazione foibe”   (“Un libro fon-da-men-ta-le, che deve circolare, che va diffuso con ogni mezzo necessario e letto dal maggior numero di persone possibile. La lettura spalanca il mondo davanti agli occhi. Questo saggio è uno strumento di lotta, è un’ascia di guerra dissepolta, alfine….”)

{ 2 comments… read them below or add one }

Maria Letizia Dosi febbraio 25, 2014 alle 6:48 pm

Gentile sig.Claudia Gernigoi,
per un certo tempo sono stata anch’io iscritta all’Albo dei Pubblicisti di Trieste ; vorrei essere informata più diffusamente sul Comandante della Guardia Civica di Trieste che non ho avuto il piacere di conoscere GIACOMO JURAGA. Questo per i suoi nipotini e bisnipotini che portano il Suo Cognome, e perchè la stessa ricerca l’ho compiuta su mio padre la cui memoria deve essere mantenuta dai suoi discendenti. Se preferisce può rispondere a mia figlia Alessandra Juraga alajuraga@ gmail.com
La ringrazio anticipatamente.
Maria Letizia Dosi, 98 Via In Arcione, 00187 ROMA

Roberto marzo 15, 2014 alle 5:20 am

Per vas.vascon@alice.it: non si accettano ingiurie e scemenze su questo sito, le sue parole vada a scriverle da altre parti. Grazie.

Leave a Comment

{ 1 trackback }

Previous post:

Next post: