Premi fascisti

giugno 20, 2012

Da Wikipedia: “La Xª Flottiglia MAS, anche nota come Decima MAS, fu un’unità speciale della Regia Marina italiana, il cui nome è legato a numerose imprese belliche di assalto, incursione o guerra insidiosa. Junio Valerio Borghese fu comandante della X MAS durante la seconda guerra mondiale e aderì alla Repubblica Sociale Italiana combattendo a fianco dei tedeschi contro il Regno d’Italia, contro l’esercito anglo-americano e contro la Resistenza. Il 17 febbraio 1949, una sentenza dichiarò Borghese colpevole del reato di collaborazione militare con i tedeschi per aver fatto eseguire ai suoi uomini “continue e feroci azioni di rastrellamento” ai danni dei partigiani che, di solito, si concludevano con “la cattura, le sevizie particolarmente efferate, la deportazione e l’uccisione degli arrestati”.
La notizia è di ieri: al comune di Roma il sindaco e camerata Alemanno ha ospitato per la terza volta un premio intitolato a Bartolo Gallitto (“la RSI significa onore e libertà”), ex marò della decima mas, e a Raffaella Duelli, un ausiliaria della stessa flottiglia. Qualcuno che non vale la pena citare ha detto che non è una “manifestazione nostalgica, solo un premio che ricorda due grandi cittadini romani”: bisognerebbe ricordare al sindaco e ai suoi camerati che lui ha giurato sulla Costituzione della Repubblica Italiana nata dalla Resistenza. Intitolare un premio a due esponenti di una formazione repubblichina riconosciuta come una  banda di assassini e di torturatori rappresenta l’ennesima offesa alla memoria di quei giovani che fecero un’altra scelta e combatterono e morirono per far nascere quella stessa Costituzione oggi dimenticata e insultata dai nostalgici del fascismo vecchi e nuovi. C’è ancora da RESISTERE!

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Previous post:

Next post: