IL CIMITERO DEI B52 AEREI DI GUERRA, INVESTIMENTO DI POTERE PROFITTO E MORTE RENDE PIU’ EVIDENTE COS’E’ LA DISINTEGRAZIONE DELLA SAGGEZZA UMANA

ottobre 24, 2017

Risultati immagini per b 52 cimiteroIl 21 maggio[6] 1956 un B-52 sganciò per la prima volta una testata nucleare nell’Oceano Pacifico e a partire dall’ottobre del 1957 fino a circa il novembre del 1991, almeno un terzo dei B-52 in servizio si trovavano in permanente stato di Allerta a terra(Ground alert) con armi nucleari attive, pronti a decollare entro trenta minuti in caso di attacco da parte dell’Unione Sovietica. A partire dal 1961 in poi, per ridurre ulteriormente i tempi di reazione in caso di una minaccia nucleare, i vertici del SAC, principalmente il generale Curtis LeMay e il generale Thomas S. Power, decisero di attivare l’operazione Chrome Dome che prevedeva l’Allerta in volo (Airborne alert): il mantenimento di un’aliquota di bombardieri con armi nucleari – che variava da un minimo di 12 velivoli ad un massimo di 66 unità durante la crisi dei missili di Cuba – continuamente in volo su tre rotte diverse. [54][55][56] Queste unità venivano armate con testate nucleari ed erano pronte ad attaccare qualora si fosse presentata tale necessità. Tuttavia, in seguito alla perdita di due velivoli armati con testate nucleari nei drammatici incidenti di Palomares e Thule, l’operazione Chrome Dome fu sospesa a partire dal 1968.

Costo unitario B-52B: $ 14.430.000[4]
B-52H: $ 9.280.000 (1962)
B-52H: $ 53.400.000 (1998)
Risultati immagini per b 52 cimitero

Immagine correlata

 

 

statistiche accessi

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Previous post:

Next post: